Contenuti SEO Friendly

CAPITOLO 2

Contenuti SEO Friendly SEOFARMING

Contenuti SEO Friendly

Contenuti SEO Friendly, l’elemento forse più importante per la realizzazione di una strategia di marketing SEO capace di creare sintonia tra il pubblico e il sito. Quando un webmaster riesce ad entrare nella testa e nei gusti dei visitatori, instaurando un’empatia con il suo pubblico, sicuramente è sulla buona strada per il successo! Un sito web, in primis, deve necessariamente essere realizzato per gli utenti e non per i motori di ricerca. Impossibile fare una stima delle query (parole di ricerca) che gli utenti cercano sui motori di ricerca, inutile dire che parliamo di miliardi di combinazioni, ma di certo realizzare una pagina web con una logica umana è la scelta più sensata. Il webmaster deve immedesimarsi nel suo visitatore. Cosa cerca una persona sul web? Che parole digita nel box di un motore di ricerca? Le ricerche più numerose effettuate dagli utenti web iniziano quasi sempre con tre verbi:

fare: voglio fare qualcosa, voglio ascoltare un brano musicale, voglio vedere un video…

sapere: voglio un’informazione specifica, voglio conoscere il nome di un prodotto, voglio sapere come cucinare un piatto…

andare: voglio andare a Londra, voglio visitare una pagina di un social network, voglio andare a visitare una specifica pagina web…

I vostri “visitatori tipo”, in gergo tecnico: Target, visitando il vostro sito sono riusciti a una delle tre azioni sopra citate?!? Hanno fatto, hanno saputo, hanno trovato quello che cercavano? Questo è il quesito principale che i motori di ricerca, nell’elaborare i risultati da mostrare agli utenti, si pongono continuamente. Ho offerto all’utente i risultati più rilevanti alla loro ricerca? Per una buona strategia di marketing SEO iniziate a parvi questa domanda ogni qual volta realizzate un contenuto per il vostro sito. Ricordate ogni buona strategia di marketing SEO o SEM  ha sempre inizio da un piccolo box di ricerca al cui interno vengono digitati i bisogni del visitatore! 🙂

Anche se i motori di ricerca hanno algoritmi sempre più sofisticati, e ogni giorno diventano un pò più intelligenti, non sono ancora all’altezza di competere con un essere umano. Realizzare un programma perfetto capace di decodificare qualsiasi codice, capace di dare risultati indicizzati e perfettamente consoni ai visitatori, è il sogno di qualsiasi programmatore internet. SEO ha il compito di colmare questa lacuna aiutando i motori di ricerca a meglio indicizzare i contenuti web e li aiutano a ragionare come se fossero umani.

Un esempio…

“Carichiamo sul web una bella foto di Piazza dei Miracoli con sullo sfondo la torre di Pisa. Una persona (a meno che nell’ultimo secolo non abbia vissuto sulla luna) subito capirebbe che si tratta di un luogo, di una piazza, di un monumento e che il monumento è la Torre di Pisa. Un motore di ricerca riuscirebbe ad interpretare quell’immagine allo stesso modo e con la stessa rapidità? Assolutamente no! Allora come si fa a far capire ad un motore di ricerca di cosa tratta la foto? Qui entra in gioco la SEO! Un webmaster può aggiungere del testo alla foto (nascosto alla vista del visitatore), un attributo o una semplice descrizione. In questo modo il motore di ricerca, leggendo questi testi, capirà di cosa tratta quella bella foto della torre di Pisa. Tener presente i limiti di un motore di ricerca e aiutarlo nel posizionare e indicizzare i contenuti che gli proponiamo e il fine ultimo della SEO. Un sito internet non ottimizzato rischia di essere invisibile ai motori di ricerca.”

I principali motori di ricerca odierni, effettuano in automatico la scansione del Web, seguendo i link, indicizzando i contenuti in enormi databaseNonostante possano apparire perfetti…non lo sono. Anche loro hanno dei limiti, di seguito vi elenchiamo i principali:

Problemi di scansione e di indicizzazione

Moduli di accesso online: i motori di ricerca non sono bravi a compilare i moduli on-line (come ad esempio un account di accesso) soprattuttto se non ne conoscono le credenziali di accesso, quindi, qualsiasi contenuto celato dietro un modulo di accesso e dietro ad una password non verranno indicizzzati.

Duplicare pagine: i siti web che utilizzano un CMS (Content Management System) spesso creano duplicati della stessa pagina. Questo è un importante problema se si considera che i motori di ricerca sono sempre avidi di nuovi contenuti originali ed unici. Ripetere sempre le stesse cose di certo non invoglierà un crawler o uno spider a visitare il vostro sito.

Errori nel file robot.txt: errori di direttive in un file robot.txt di un sito internet possono comportare la mancata scansione dei file da parte dei crawlers, con conseguente esclusione del proprio sito web dai motori di ricerca. Il file robots.txt permette ai webmaster di indicare agli spider dei motori di ricerca quali pagine HTML scansionare e quali no.

Struttura dei link interni: se la struttura dei link interni ad un sito sito web non è comprensibile per i motori di ricerca, quest’ultimi non potranno scansionare tutti i contenuti di un sito web. In questo modo molti contenuti verranno tralasciati.

Contenuti multimediali: anche se un sito web con una grafica accattivante e moderna, ricca di file multimediali e animazioni in flash, risulta essere più bello agli occhi di un visitatore, agli occhi di un motore di ricerca non lo sarà ugualmente (ricordate l’esempio della torre di Pisa? lo stesso vale per un’animazione o un video). I motori di ricerca sono molto bravi a leggere un testo e un pò meno a visualizzare contenuti multimediali.

Corrispondenza tra il testo e la query di ricerca

Termini non comuni: i contenuti del sito non sono scritto con terminologia comune e chiara, di conseguenza le parole adoperate non coincidono con le parole chiave ricercate dai visitatori. Quante persone cercherebbero “mezzo di locomozione adibito al trasporto di esseri umani” al posto di cercare semplicemente automobile?!?!? Assicuratevi adoperare per la scrittura la lingua ufficiale del paese a cui il sito è diretto. Inutile scrivere in russo se il sito è rivolto al pubblico italiano. Assicuratevi sempre di scrivere articoli e pagine inerenti al tema trattato. Il titolo di una pagina è riferito ad un ristorante cinese e poi la descrizione parla dei monumenti cinesi. Se un sito è confuso confonderà anche i motori di ricerca. Ricorda sempre: Contenuti SEO Friendly.

Contenuto di qualità e interazione del visitatoreesistono oggi molteplici strumenti per tracciare il comportamento e le azioni dei visitatori di un sito web. Inutile creare un sito ricco di contenuti di qualità se poi non viene compreso pienamente dai suoi visitatori. L’interazione del visitatore con il vostro portale è fondamentale. Un visitatore che si registra al vostro sito o che ne parla bene su un forum e che lo consiglia ad un amico è una miniera d’oro. La vera ricchezza di un sito è il visitatore e come questo interagisce con esso. Contenuti di qualità attirano molti visitatori che a loro volta consiglieranno e invoglieranno altri visitatori a visionare il vostro portale web. Ricorda sempre: Contenuti SEO Friendly.

Vai al Capitolo 3 – Struttura link sito e scelta keywords migliori

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here