Mini PC Intel Compute Stick

Compute Stick, il mini PC portatile racchiuso in una chiavetta

 

intel compute stick pc nella chiavetta seofarming

Compute Stick trasforma qualsiasi monitor o televisore HDMI in un computer. E’ un mini PC portatile che scivola facilmente in qualsiasi tasca e permette di avere sempre con se una postazione multimediale.

Intel Compute Stick pro e contro:

Pro: prezzo appetibile, dimensioni davvero contenute

Contro: scarso rendimento, problemi di raffreddamento, connettività piuttosto limitata, multitasking “quasi” impossibile.

Il processore dell’ Intel Compute Stick, considerando la grandezza della chiavetta nella quale è racchiuso, funziona piuttosto bene ma è solo un “computer a metà”. Man mano che le componenti hardware diventano sempre più piccoli, i mini pc assumono dimensioni sempre più contenute. Questa costante diminuzione delle grandezze ha però un costo: l’efficienza delle componenti stesse. Intel, con la sua chiavetta PC Compute Stick vuol dimostrare che la potenza non è sempre compromessa dalle dimensioni. Obiettivo centrato solo in parte, andiamo ad analizzare le specifiche e le caratteristiche.

collegamento TV compute stick seofarming

Intel Compute Stick: prestazioni e specifiche.

  • CPU: Intel Atom 1.33GHz Z3735F
  • RAM: 2 GB
  • Hard disk: 32GB flash eMMC (espandibile tramite MicroSD)
  • Connettività: 1 x USB 2.0, Bluetooth 4.0, 802.11b / g / n Wi-Fi, 1x slot per schede MicroSD, 1x HDMI fuori
  • Dimensioni: 103 x 38 x 12,5 mm

Compute Stick è non molto più grande di una chiavetta USB, ha un processore quad core Atom Z3735F 1.33GHz e 2GB di memoria Ram.

Considerando la scelta del processore Atom, appartenente alla famiglia Intel dei processori economici, non è una sorpresa che la potenza sia relativamente poca. Questo PC chiavetta è in grado di eseguire tante attività dignitosamente, ma bisogna necessariamente ridimensionare le proprie aspettative sulle sue reali capacità.

Se state cercando un mini pc capace di affrontare difficili applicazioni, compiti di calcolo ardui e capace di offrire una esperienza multitasking ottimale…..questo mini PC non è la scelta giusta.

Su Intel Compute Stick molte operazioni di base funzionato ragionevolmente bene. La riproduzione dei video in HD risulta fluida, la modifica di documenti con Microsoft Office è veloce e senza blocchi. Il problema sorge nel momento in cui si prova ad eseguire due applicazioni contemporaneamente.

Altra nota negativa, Intel Compute Stick si riscalda notevolmente e velocemente durante qualsiasi tipo di utilizzo; nonostante il suo sistema di raffreddamento incorporato sia sempre attivo. E’ evidente che le componenti hanno seri problemi a dissipare il proprio calore in una chiavetta così piccola.

Due versioni Intel Compute Stick: OS Windows 8.1 e OS Ubuntu

Il PC portatile a forma di chiavetta, Compute Stick, viene fornito con il sistema operativo Windows 8.1 preinstallato, e potrà essere aggiornato gratis al nuovo Windows 10.

Sul mercato è disponibile, per qualche euro in meno, anche una versione con OS Ubuntu 14.04 LTS preinstallato. Purtroppo, la versione con OS Ubuntu è anche meno potente rispetto alla versione Windows: solo 1GB di memoria Ram e 8GB di hard disk.

Consigliamo di scegliere la versione Windows, più potente, anche a chi fosse interessato al sistema operativo Ubuntu. Ubunt è un sistema operativo open source, basterà scaricarlo gratuitamente per poi installarlo sul mini PC.

dimensioni intel compute stick

Intel Compute Stick: dimensioni e prezzo.

Definito da Intel: micro PC, il vantaggio principale di Compute Stick è senza ombra di dubbio la sua dimensione. Risulta essere non molto più ingombrante di una comune chiavetta USB. Le dimensioni esatte sono: 103×38 millimetri. Il prezzo al pubblico è di circa 150 euro.

Le sue minuscole dimensioni lo rendono davvero attraente! Compute Stick è una valida alternativa ad un computer portatile (ovviamente tenendo presenti le sue capacità). E’ facilmente trasportabile, entra praticamente in qualsiasi tasca e taschino.  Grazie all’uscita HDMI  è possibile collegarlo praticamente ovunque, di sicuro, alla maggior parte dei televisori e monitor in circolazione.

Intel Compute Stick: storage e connettività

Il piccolo PC Compute Stick monta 32GB di memoria flash eMMC. La scelta di utilizzare la memoria flash eMMC è, in buona parte, la causa delle scarse performance del Compute Stick. Ad ogni modo, per chi avesse necessità di aumentare la capacità di storage, è disponibile lo slot per aggiungere una scheda MicroSD.

In termini di connettività aggiuntiva, il mini PC non offre molte possibilità come nei computer normali. Vi si trova una sola porta USB 2.0, connessione Bluetooth 4.0 e Wi-Fi 802.11 b / g / n solo a 2.4GHz.

Manca un’uscita audio, anche se l’ audio Intel HD integrato offre una elevata qualità, grazie al suono multicanale. La mancanza di una vera uscita audio, oltre alla porta USB, non permette quindi di collegare al mini PC alcun tipo di sistema audio esterno valido.

La presenza di una sola porta USB, compromette anche la possibilità di collegare a Compute Stick una tastiera e un mouse con filo. Chi volesse farlo è costretto a munirsi di un Hub USB. Si sarà quindi costretti a collegare tastiera e mouse Bluetooth. La connessione Bluetooth in compenso funziona davvero bene!

Conclusioni

In definitiva, traendo le dovute conclusioni, è ammirevole la capacità di Intel di stipare un computer in una mini chiavetta di circa 10cm di lunghezza. Intel Compute Stick risulta adatto solo agli utenti che cercano un mini PC capace di elaborare operazioni comuni e semplici. La sua connettività ridotta risulta a volte frustrante. Dimenticatevi il multitasking e prestazioni top. Questo dispositivo è a metà strada tra un computer e un device mobile, ma non riesce a competere realmente ne con uno ne con l’altro. Il suo punto di forza è senza ombra di dubbio la “portabilità“. Inoltre, Intel ha già fatto trapelare notizie circa la prossima realizzazione di nuove versioni basate su processori Skylake. Questa è senza ombra di dubbio una notizia interessante. I Processori Skylake sono decisamente più performanti dei processori Atom.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here