Nuovo Windows 10, le novità del sistema operativo Microsoft

Microsoft Windows 10

 

windows 10 prodotti seofarming

Windows 10 di Microsoft è il nuovo sistema operativo nato per accomunare ogni dispositivo, dal pc allo smartphone, passando per il tablet e la console per videogame. Ma gli sviluppatori di Windows 10 covano anche una speranza accessoria, quella di far dimenticare ai propri utenti l’esperienza, per molti versi insoddisfacente, di Windows 8. La concretezza che Windows 10 ha promesso per mesi sembra essere effettiva, i fronzoli sono pochi (forse eccessivamente pochi). Windows 10 è stato reso disponibile dallo scorso 29 luglio in sette diverse versioni:

  • Home
  • Mobile
  • Pro
  • Enterprise
  • Education
  • Mobile Enterprise
  • IoT Core

Le nuove funzioni e novità di Windows 10

In Windows 10 il tasto ed il menù start sono stati rinnovati profondamente ed offrono una panoramica ampia e dettagliata del pc in uso, delle app più utilizzate e dei file conservati nell’ hard disk. La mancanza di fronzoli e la leggerezza del programma sono d’aiuto per i pc meno potenti e più datati, che possono finalmente tornare a navigare con la rapidità di un tempo. Per tutto il primo anno, Microsoft Windows 10 potrà essere scaricato gratuitamente da ogni utente dotato di Windows 7 o Windows 8.1: una mossa questa che dipende in massima parte dagli errori commessi nel recente passato e dalla necessità di recuperare su una concorrenza che si può eufemisticamente definire agguerrita.

windows 10 schermata principale

Assistente vocale Cortana

La seconda novità del sistema operativo della casa di Redmond è l’ assistente vocale Cortana, che vuol fare concorrenza alla ormai già datata Siri di Apple e a Google Now. Cortana sa svolgere ricerche ed utilizzare le applicazioni messe a disposizione, sa utilizzare i browser di navigazione e interagire con le mappe. Naturalmente, Cortana è ancora una funzione in fase di perfezionamento, nonostante la puntualità con cui porta a termine le sue prime incombenze lasci ben sperare.

Nuovo browser Windows Edge

Fra le novità principali, segno dell’avanzare dei tempi, figurano le app universali, compatibili con pc, tablet, smartphone ed Xbox. Altro tassello importante, è l’introduzione di Microsoft Edge, che durante il suo sviluppo era stato presentato con il nome di Project Spartan. Microsoft Edge di fatto sostituisce Internet Explorer in qualità di browser predefinito impostato da Windows.

browser internet microsoft edge

È stato progettato per navigare più velocemente e comodamente, grazie alla modalità lettura, in grado di cancellare tutti gli elementi di disturbo dalla pagina visitata e grazie alla proficua interazione con Cortana. Possiede anche un sistema utile a prendere appunti ed è integrato con il cloud Microsoft OneDrive. Approfondisci qui le novità di Microsoft Edge.

Windows 10 integra DirectX12

Windows 10 ha avuto un occhio di riguardo per il capitolo gaming: in vetrina è presente la nuova app Xbox che, fra le altre cose, permette di intrattenere dialoghi e scambi di battute con gli altri amici impegnati in sessioni di gioco online, sia da pc che da Xbox. Un’arma in più di Windows 10 nell’ambito del gaming è l’integrazione delle DirectX 12, librerie grafiche sviluppate per migliorare le prestazioni dei giochi, sfruttando a pieno la potenza dei GPU.

Scomparsa di Windows Media Center 

La prima differenza che salta all’occhio con le versioni precedenti (ma forse nemmeno più di tanto, considerando la marginalità che rivestiva) è la scomparsa di Windows Media Center, che verrà disinstallato automaticamente anche nel caso si vogliano usare versioni precedenti di Windows che lo prevedono. Inoltre, Windows 10, nella sua versione Home, ha disabilitato il messaggio di avviso che anticipava la disponibilità di aggiornamenti per Windows: d’ora in poi, essi verranno scaricati e installati in automatico, scavalcando le preferenze dell’utente. Questa scelta è stata imposta per evitare che l’utenza non installi le correzioni più importanti per un sistema operativo che deve crescere e perfezionare le proprie funzioni. Windows 10 Pro ed Enterprise consentono di rimandare gli aggiornamenti per un periodo di tempo limitato, poiché i fruitori che scelgono di avvalersi del nuovo sistema operativo della casa di Redmond, acconsentono per contratto all’installazione di tutti gli aggiornamenti.

I miglioramenti da effettuare

Microsoft Windows 10 è un sistema operativo dalle grandi potenzialità, che utilizza un linguaggio semplice ed un design intuitivo, anche se eccessivamente spartano. Tuttavia, malgrado le buone intuizioni, il programma sembra ancora parzialmente incompleto. Sono ancora molti i bug che ne minano la stabilità e tante le funzioni lacunose.

assistente virtuale cortana windows 10

Una di queste è Cortana, l’assistente vocale di Windows che sa fare i calcoli, fissare gli appuntamenti ed effettuare ricerche. Tuttavia, la versione in lingua italiana di Cortana manca ancora della completezza che ha raggiunto nella lingua inglese. In Italia, infatti, Cortana non manda email e non ha imparato a prendere appunti. Per finire, la funzione “Ehi Cortana“, che dovrebbe permettere di attivare l’assistente tramite voce, non sempre risponde presente. Si attendono revisioni.

Aggiornamenti di Windows 10 obbligatori e automatici

Una novità che non piace a tutti è quella relativa agli aggiornamenti Windows condivisi in rete con altri dispositivi, attraverso il principio del peer to peer. In parole povere, Windows 10 usa la banda degli utenti per migliorare la diffusione dei suoi aggiornamenti. Questa scelta può rivelarsi controproducente per chi dispone di un piano internet che offre un quantitativo limitato di gigabyte. Chi volesse disabilitare tale funzione deve selezionare la voce “Aggiornamenti” in “Impostazioni” e disattivare l’opzione “Aggiornamenti da più posizioni”.

window 10 store app

Windows 10 Store povero di App

Uno degli aspetti meno maturi del nuovo Windows 10 risulta essere il Microsoft Store, lo store universale che accomuna ogni dispositivo. Malgrado alcune app siano stabili ed utili, le applicazioni disponibili sono poche, almeno per il momento, e lo stesso store appare molto lento. Speriamo presto in un concreto miglioramento dello store, capace di offrire un’esperienza decisamente migliore agli utenti odierni e futuri di Microsoft Windows 10.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here