Server Proxy

Server Proxy

server proxy per navigazione anonima

 

Server proxy è un “server intermediario” che si interpone tra un client ed un hosting, facendo da tramite tra i due. Vi suona strano e incomprensibile? Difficile? Ma no! In parole semplici:

client: utente che usa internet dal proprio pc

server proxy: computer che funge da intermediario

hosting: la pagina web o il sito che vogliamo visitare (ogni contenuto web è caricato su un server host)

Il server proxy (intermediario) non fa altro che inoltrare le richieste del client all’hosting e viceversa. Il client si collega al proxy invece che all’hosting, e gli invia delle richieste. Il proxy a sua volta si collega all’hosting e inoltra la richiesta del client, riceve la risposta e la inoltra al client.

Per essere ancora più chiari:
– Il navigatore si collega al proxy e gli invia le richieste.
– Il proxy si collega al server del sito web che il navigatore vuole visitare e gli inoltra la richiesta di visita
– Ricevuta la risposta, il proxy la inoltra al navigatore.

Utilizzando un server proxy intermediario, quando navighiamo non siamo più connessi direttamente al server host del sito che visitiamo; ma siamo connessi appunto al proxy. Sarà il proxy ad instaurare un filo diretto con il server del sito che stiamo visitiamo, creando un vero e proprio ponte, generando così una connessione a tre.

Quando si naviga mediante l’utilizzo di un server proxy l’ IP dell’utente navigatore non apparirà mai in chiaro, al contrario l’IP che verrà visualizzato sarà quello del server proxy. Va da se l’utilità di utilizzare un proxy in determinate circostanze. Ad esempio, siamo stati bannati da un sito (il ban di norma avviene limitando l’accesso dell’ip di un utente ad un sito), la nazione nella quale viviamo non ci permette di visitare determinati siti con restrizioni regionali (grazie all’utilizzo di un IP proxy originario di un’altra nazione avremo l’accesso desiderato), effettuiamo ricerche non propriamente “limpide” o semplicemente vogliamo navigare in modo anonimo senza mostrare il nostro IP.

L’utilizzo di un server proxy, nei casi sopra citati, influenza positivamente la sicurezza informatica dell’utente internet. Ovviamente utilizzare i server proxy per scopi “sporchi”, come ad esempio forzare l’ottimizzazione di un sito, risulta decisamente controproducente… Google prima o poi si accorgerà del trucchetto e vi bannerà.

Non è sempre possibile utilizzare una navigazione mediante server proxy. Specifici siti applicano dei filtri di protezione degli IP, ad esempio i siti di home banking online e servizi finanziari tipo CartaSi. Siti che utilizzano il riconoscimento dell’ip proprio per scopi di autenticazione o di riconoscimento delle sessioni.

In rete esistono diverse risorse per procurarsi degli IP proxy, IP sia gratuiti che a pagamento. Tutto dipende dall’utilizzo blando o intensivo che se ne fa.

Inoltre, esistono appositi siti che, senza alcuna procedura tecnica o conoscenze specifiche da parte dell’utente, sono capaci di oscurare l’ip dell’utente web durante la sua navigazione… rendendola così anonima.

Come impostare un server Proxy su Mozilla Firefox…

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here