Gear S2, il nuovo smartwatch secondo Samsung

Gear S2, il nuovo smartwatch secondo Samsung

 

samsung gear S2 seofarming

Samsung, grazie al suo primo smartwatch Galaxy Gear rilasciato nel 2013, per tutto il 2014 fino ad oggi è stata ed è il primo produttore al mondo nel settore degli “orologi intelligenti”. Il 2015 è stato caratterizzato anche dall’assalto della Apple a questo particolare settore tecnologico. L’azienda di Cupertino, in pochi mesi dal lancio del suo Apple Watch, ha quasi immediatamente conquistato il secondo posto nella classifica degli smartwatch più venduti. Quindi il duello tra Samsung e Apple è quanto mai nel vivo. Gear S2 è il primo smartwatch presentato dalla Samsung nel corso del 2015. L’erede del Galaxy Gear si è fatto attendere…. ma aspettare, almeno in questo caso, vale la pena. Gear S2 mostra un look completamente rivisitato, un’inedito menu gestibile da una ghiera girevole e una durata della batteria fino a ben 3 giorni. Passiamo ad osservare più da vicino il nuovo gioiello di casa Samsung.

Menu accessibile con corona girevole

La caratteristica principale che separa immediatamente il Gear S2 da tutti gli altri smartwatches di alta fascia è, senza ombra di dubbio, la corona girevole che viene adoperata per navigare tra i menu e le applicazioni. Questa corona girevole ricorda in tutto e per tutto quella degli orologi subacquei tradizionali. Questo sistema di interazione risulta davvero comodo e veloce da maneggiare. Il Gear S2 è stato volutamente costruito attorno a questa ghiera girevole. Girando la ruota si possono selezionare comodamente app e voci dei menu, tutte le selezioni sono disposte a cerchio intorno al display rotondo. Ad esempio, in alcune app la ghiera funge da zoom, ruotando verso destra o verso sinistra è possibile ad esempio ingrandire o rimpicciolire una foto o una cartina geografica.

gear s2 menu

I tre modelli: Gear S2, Gear S2 Classic e Gear S2 3G

La prima cosa che balza all’occhio sono le tre varianti proposte da Samsung: Gear S2, Gear S2 Classic e Gear S2 3G. Ogni variante ha una veste grafica differente e qualche caratteristica diversificata. Sorprendono piacevolmente la forme arrotondate e leggere che, rispetto ai precedenti modelli di smartwatch, rendono questo dispositivo decisamente più naturale e realmente più simile ad un orologio. Osserviamoli più da vicino:

samsung gear s2 classic

Gear S2 Classic si presenta con un look minimale e sobrio, corona in alluminio e cinturino in vera pelle rigorosamente neri, spessore della cassa di soli 11,4 millimetri. Le dimensioni sono contenute: 40×44 millimetri. Il peso idem: solo 42 grammi. Grado di protezione IP68 e resistenza all’acqua: 30 minuti ad un metro e mezzo di profondità. 

Samsung-Gear-S2 smartwatch

Gear S2  si presenta con un look moderno e minimale, corona in alluminio verniciato e cinturino in plastica disponibile in due colorazioni: nero e grigio (tendente al bianco sporco), spessore della cassa di soli 11,4 millimetri. Le dimensioni sono leggermente maggiori del modello classic, ovvero: 42×50 millimetri. Il peso idem: solo 47 grammi. Grado di protezione IP68 e resistenza all’acqua: 30 minuti ad un metro e mezzo di profondità.

gear-s2-3g-telefono-orologio

Gear S2 3G, come chiaramente si evince dalla sigla 3G, è dotato di un modulo telefonico 3G. Questo modello sarà in grado di ricevere e di effettuare telefonate senza l’utilizzo di uno smartphone ad esso associato. Si presenta con il look moderno e minimale identico al fratello S2, corona in alluminio verniciato e cinturino in plastica disponibilem è disponibile in due colorazioni: nero e grigio (tendente al bianco sporco), spessore della cassa di soli 11,4 millimetri. Stesse dimensioni del modello S2, ovvero: 42×50 millimetri, uguale anche il peso pari a 47 grammi. Il grado di protezione, uguale per gli altri modelli, è IP68 e la resistenza all’acqua idem: 30 minuti fino ad un metro e mezzo di profondità. 

Specifiche tecniche Samsung Gear S2

Per tutte e tre le varianti l’impressione visiva e tattile è davvero promettente. Al tatto si percepisce immediatamente la qualità costruttiva del dispositivo. Il display, con tecnologia AMOLED, da 1,2 pollici e con risoluzione di 360×360 pixel è bello robusto. Nonostante le piccole dimensioni del display la resa grafica visiva è eccellente, icone e testi si leggono in modo chiaro. La corona rotante trasmette subito una solidità strutturale, gli scatti sono precisi e facili da azionare, offrendo una navigabilità senza eguali rispetto alla concorrenza.

Tutti e tre i modelli del Gear S2 sono equipaggiati con un processore dual-core 1,0 GHz e storage da 4GB di memoria interna. Anche se al momento ancora non ci è dato sapere quanto spazio sarà realmente a disposizione dell’utente.

Tutti i Gear S2 sono ricchi di sensori di ogni genere, on board troviamo: accelerometro, giroscopio, cardio frequenzimetro, sensore di luce ambientale e barometro (quest’ultimo sensore è utilizzato dallo smartwatch per conteggiare i gradini mentre si salgono le scale). Due saranno le app preinstallate che sfrutteranno questi sensori: Nike+ Running e SHealth (app nativa sviluppata dalla stessa Samsung).

I Gear S2 svolgono anche funzione di lettore di musica portatile, essendo in grado di riprodurre file audio in formato mp3, AAC e OGG.

L’accoppiamento allo smartphone è sempre effettuato mediante la tecnologia Bluetooth. Gear S2 è equipaggiato con tecnologia NFC. Tale tecnologia verrà sfruttata dal sistema di pagamento mobile Samsung Pay da oggi disponibile anche sugli smartwatches. Samsung Pay può essere rapidamente attivato premendo uno dei due pulsanti sul lato del Gear S2 Gear.

Batteria con lunga durata. 

Samsung afferma che la linea di smartwatch Gear S2 saranno in grado di offrire fino a ben 3 giorni di autonomia ai propri utenti. Se quanto affermato fosse vero, questo risulterebbe di gran lunga migliore della durata della batteria di Apple Watch, che spesso fatica a restare acceso anche per un solo giorno intero.

samsung gear s2 classic primo piano

Sistema operativo Tizen e App dedicate

Con Gear S2, Samsung continua la sua operazione di allontanamento da Google e dalle app del suo store. Tutti i Gear S2 sono equipaggiati con il sistema operativo TIZEN. Tizen è il Sistema Operativo libero per tablets, cellulari, infotainment e dispositivi mobili targato Linux. Samsung sembra abbia trovato validi collaboratori nello sviluppo delle app per Tizen. Al momento ben 70 partners garantiscono almeno 50 app, disponibili nello store, per il giorno del lancio dei Gear S2. Numeri ancora lontani anni luce dalle migliaia di app offerte dagli store di Google e Apple. Tra gli sviluppatori delle app si annoverano aziende note come: Yelp, CNN, Bloomberg, Uber, Twitter, Nike + e ESPN. Di certo la sfida più grande per Samsung sarà la soddisfazione dei propri clienti nella scelta delle applicazioni disponibili sul proprio smartwatch e la loro retrocompatibilità con il vecchio modello Galaxy Gear.

Tizen si sposa a meraviglia con il nuovo sistema di gestione del menu a corona girevole. Ora è disponibile un app launcher intelligente, dalla forma circolare, in grado di memorizzare le azioni preferite così da facilitarne l’accesso. Arriva Milk Music, un’ applicazione musicale che utilizzerà la corona girevole come una manopola della radio. La nuova versione di S Heath consente di inserire e monitorare le calorie che si consumano, così come l’acqua che beviamo e l’assunzione di caffeina.

Gear S2 ora disponibile per tutti gli smartphone con Android 4.4 o superiore.

Fino ad ora, gli smartwatches di casa Samsung sono stati “limitati” nell’abbinamento solo con specifici smartphone Samsung, strategia volta ad aumentare le vendite degli smartphone Samsung di fasci alta. Questa strategia, fino ad oggi, ha precluso sensibilmente l’accesso agli orologi intelligenti a molti utenti Samsung (non possessori di telefoni di fascia alta). Ora la musica è cambiata! Gear S2 ora è accoppiabile a tutti i dispositivi Samsung (e non) equipaggiati con sistema operativo Android 4.4 o versioni superiori e con almeno 1,56 GB di Ram. Il Gear S2 dovrebbe funzionare anche con device non Samsung, anche se la casa madre non garantisce la corretta funzionalità di tutte le App, come ad esempio Samsung Pay. Presto sarà disponibile nel Play Store Google una speciale applicazione denominata Gear Menager, che permetterà di utilizzare al meglio Gear S2 su dispositivi non marchiati Samsung.

La maggiore compatibilità degli smartwatches di casa Samsung, con i sistemi Android, è una buona notizia per i clienti. Tale scelta aziendale apre le porte a tutti coloro che potrebbero prendere in considerazione l’acquisto di un orologio Samsung Gear S2. La scelta in casa Samsung è stata forzata dalla tendenza del mercato. E’ recente l’annuncio dell’azienda Google, la quale ha dichiarato che i suoi smartwatches da oggi funzionano anche con gli iPhone di casa Apple. Questa dichiarazione di Google apre le porte a decine di milioni di nuovi possibili utenti, in virtù dei rinomati partners con cui Big G collabora attivamente: LG, Huawei, Motorola e Asus.

Visita ora il sito ufficiale!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here