Bitcoin la moneta virtuale

Bitcoin cosa sono, come funzionano e come ottenerli.

 

bitcoin moneta virtuale

Quando si parla di Bitcoin, si parla di una moneta virtuale con caratteristiche molto particolari, tra cui, ad esempio, quella di non essere soggetta al controllo delle banche. Nonostante se ne stia parlando molto solo nell’ultimo paio d’anni, ufficialmente il Bitcoin è stato inventato nel 2008 e presentato nel 2009. Il creatore risulta essere un fantomatico Satoshi Nakamoto, uno pseudonimo che nasconde probabilmente un gruppo di lavoro, più che un’unica persona. Chiunque sia stato ad inventare questa moneta virtuale anonima, in ogni caso, ha realizzato una moneta con caratteristiche uniche, quali la possibilità di essere creata, ma in numero limitato, quella di conservare nelle proprie stringhe di codice la memoria dei passaggi di vendita ed acquisto, ma non necessariamente il nome delle persone che la utilizzano. Queste ultime due caratteristiche permettono da un lato di mantenere l’anonimato, dall’altro di poter sempre tracciare la vita di un Bitcoin.
Tuttavia, essendo una moneta virtuale, un Bitcoin non può essere prelevato ad uno sportello bancario per conservarlo fisicamente nel portafogli: con i Bitcoin tutto avviene online, dalla generazione alle vendite agli acquisti e, naturalmente, tutto è realizzato tramite protocolli e codici di criptazione di massima sicurezza.

Come si ottengono i Bitcoin

Procurarsi questa moneta virtuale non è proprio semplice, nel senso che bisogna effettuare una serie di operazioni che permettono poi di utilizzare questa moneta. La prima è quella di ottenere una chiave di decriptazione per poter poi procurarsi un Wallet, ossia portafogli virtuale (in realtà un programma) dove vengono custoditi i Bitcoin generati o acquisiti. All’apertura del Wallet sarà possibile vedere, dopo averli generati, i Bitcoin. Per essere più precisi, non si vedono fisicamente i Bitcoin, che non esistono realmente come oggetti, ma dei codici alfanumerici che prendono il nome di Bitcoin address.
La generazione di questa moneta virtuale non avviene in modo privato, ma tramite dei Pool, ossia un’unione di più persone che mette a disposizione una parte della memoria e delle risorse del proprio computer per elaborare i calcoli e risolvere le crittografie che generano i codici per i Bitcoin address.
Anche se tutti questi passaggi possono sembrare complicati, in realtà sono necessari per garantire la massima sicurezza alla moneta virtuale. Cosa succede quando i computer del Pool riescono a risolvere la crittografia? Succede che viene assegnato loro un pacchetto da 50 Bitcoin, che vengono poi suddivisi (il Bitcoin ha anche dei sottomultipli) tra i diversi collaboratori alla soluzione in maniera differente a seconda del contributo dato da ciascuno.

Dove si acquistano e quanto valgono i Bitcoin.

Tuttavia a semplificare l’acquisto di questa moneta, oggi esistono molti siti che permetto l’acquisto e lo scambio di Bitcoin. Siti anche Italiani, sapevi che Poste Italiane li vende? Visita subito il sito Postebit

Il prezzo di un bitcoin può aumentare o diminuire imprevedibilmente anche in un breve periodo di tempo. Questo accade per via della sua giovane economia e qualche volta anche a causa dei mercati illiquidi. Quindi, va da se, che avere i tuoi risparmi in bitcoin non è raccomandabile ;). Questa moneta virtuale ad oggi è da considerarsi come una risorsa economica ad alto rischio. Non dovresti mai mettere da parte con Bitcoin del denaro che non puoi permetterti di perdere. Se ricevi pagamenti con questa moneta virtuale, molti provider di servizi ti permettono di convertirli istantaneamente nella tua valuta locale.

Come appena descritto il valore in euro è molto variabile, ad esempio ad oggi (2/09/2015) il valore si attesta sui 203,64 euro.

valore economico bitcoin

Come utilizzare i Bitcoin

Anche se fino ad oggi la maggior parte del mercato dei Bitcoin è tristemente legata al commercio di armi e di droga, proprio perché le transazioni non possono essere riferite a persone ma solo a stringhe numeriche, bisogna dire che l’uso di questa moneta è molto ampio e, soprattutto, lo diventerà sempre di più. I siti online che accettano questa moneta virtuale come moneta di scambio sono sempre più numerosi, così come i negozi classici. Naturalmente stiamo parlando soprattutto di casi americani, mentre in Italia le possibilità di uso di questa valuta sono ancora poche.

Esiste un sito web dedicato alla localizzazione di attività commerciali che accettano pagamenti con questa particolare valuta: CoinMap Collegati subito, inserisci la tua provincia di residenza e scopri tutti i negozi in cui puoi recarti per acquistare merce con questa moneta virtuale!!! Ti apparirà una mappa dettagliata e geo localizzata. Troverai alberghi, agriturismi, negozi di moda, negozi di informatica, scuole di formazione e altro ancora. 

lista negozi che accettano bitcoin in italia

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here