Intel Skylake la sesta generazioni di processori a 14 nanometri

Intel Skylake la nuova generazione di processori

 

intel skylake nuovi processori intel

 

Il colosso Intel si è da poco affacciato sul mercato con una innovativa piattaforma hardware a 14 nanometri. Si tratta di Intel Skylake, la nuova generazione di processori, che ha suscitato nell’estate 2015 un grande e motivato clamore tra gli addetti del settore per le incredibili capacità grafiche e le elevatissime prestazioni promesse e positivamente testate da “Autority On Tech” specializzati.

Intel Skylake processori per tutti i dispositivi.

Entro la fine dell’anno, Intel ha assicurato che estenderà la sua gamma di processori fino a 28 nuove versioni, destinate a un mercato molto ampio, che spazia dai notebook tradizionali, ai sistemi mobile più sottili, ai “PC in a stick” (chiavette da connettere ai display via HDMI), fino agli smartphone e ai tablet. Ogni processore della linea Skylake, avrà almeno quattro core, supporterà la tecnologia Sata Express e Thunderbolt 3 e avrà fino a 128 megabyte di memoria cache. Inoltre, i computer che adotteranno CPU Skylake peseranno la metà dei dispositivi commercializzati nel 2010 e avranno dimensioni nettamente ridotte. Per ricaricarli, sarà sufficiente posarli su superfici con tecnologia a risonanza magnetica, senza collegare cavi ingombranti.

I primi processori Intel Skylake, sono stati presentati sia all’IFA 2015 di Berlino che al Gamescon di Colonia, per giungere al lancio ufficiale durante l’Intel Developer Forum 2015 che si è svolto dal 18 al 20 agosto a San Francisco. La scelta di proporre in anteprima, i nuovi processori al Gamescore tedesco, l’evento estivo più importante per il mercato dei videogiochi, non è stata casuale.

Intel-Skylake-chipset

Infatti le due versioni Intel Skylake, Core i7-6700K e Core i5-6600K, abbinate alle schede madri Socket LGA 1151 Intel Z170, hanno a loro favore prestazioni grafiche, studiate per affascinare a colpo sicuro i gamers più esigenti. Nel dettaglio, Core i7-6700K funziona a 4GHz, che diventano 4,2 GHz in modalità Turbo; invece il Core i5-6600K raggiunge i 3,5 GHz, oppure 3,9 GHz in modalità Turbo. I due chip hanno una GPU Intel HD Graphics 530, un controller PCI Express 3.0 a 16 linee e un controller dual memory.

Intel Skylake supporta la risoluzione 4K

Altra importantissima novità è costituita dalla portata gestionale dei nuovi processori Intel, con i quali sarà possibile controllare fino a 3 schermi 4K contemporaneamente! Attenzione però: per avere il massimo delle prestazioni, occorre una scheda grafica dedicata. Sempre in ambito grafico, la nuova generazione di processori Intel Skylake vanta ulteriori e attualissimi elementi rivolti esclusivamente alla codifica e decodifica di video 4K, perfettamente in linea con le odierne proposte di un mercato audio/video pronto a fornire videocamere, droni e strumenti di cattura immagine ad altissima definizione. Il chip grafico di Intel Skylake riproduce i contenuti 4K con una fluidità del tutto nuova, senza necessità di intervenire con ulteriori conversioni software.

Iris Graphic 540 e 550

intel iris grapich 540

La “novità grafica” si chiama Iris Graphics 540, che è il successore di Iris Graphics 6100. L’attuale core Iris Graphics 6100 dispone di 48 unità di esecuzione, 1900 milioni di transistor e velocità di clock di 300 MHz (base) e 1100 MHz (Boost). L’Iris Graphics 540 avrà caratteristiche molto simili, ma una cache di 64 MB di cache. In arrivo anche la versione Iris Graphic Pro. Confermato da Intel che Iris Graphic Pro 550 implementerà un core grafico più veloce, il GT4e,  con ben 72 unità di esecuzione e 128 MB di cache.

I processori Intel Skylake consumano poco.

Oltre alle notevoli prestazioni grafiche, i processori Intel, promettono anche un considerevole contenimento dei consumi su dispositivi mobili. Questo grazie alla funzione Speed Shift, che consente al processore di cambiare il proprio stato più rapidamente, a tutto vantaggio dei portatili che saranno più veloci in uscita dallo standby. Intel renderà presto disponibili CPU con TDP massimo di 91 Watt, insieme ad altre versioni con consumi inferiori, fino a una soglia minima di 4,5 Watt. Con questo passaggio, Intel Skylake si piazza nettamente al primo posto tra le architetture a basso consumo. Un ulteriore vantaggio offerto da questi processori riguarda la memoria integrata nel package della CPU che diventa più veloce rispetto a quella degli altri processori ora presenti sul mercato.

Per quanto concerne i prezzi di Intel Skylake, la nuova generazione di processori, non ci sono grosse sorprese: siamo nell’ambito dei loro predecessori. Si parla di 350 dollari per il Core i7-6700K e 243 dollari per il Core i5-6600K, più tasse. Una spesa che, se considerata nell’ottica del rapporto qualità/prezzo, vale davvero la pena sostenere.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here