I motori di ricerca – Ottimizzazione SEO

Nel precedente articolo abbiamo presentato e spiegato per grosse line cos’è la SEO. In questa guida analizzeremo, una ad una, le fondamentali strategie di ottimizzazione SEO volte a migliorare l’indicizzazione e il flusso di visitatori di un sito web. Per comodità divideremo le varie strategie di ottimizzazione SEO in capitoli.

Capitolo 1 

ottimizzazione SEO i motori di ricerca seofarming

I motori di ricerca, come funzionano?

I motori di ricerca compiono due azioni principali: la scansione dei file e la costruzione di un indice.

Scansionano tutti i file presenti sul web e li raggruppano in indici che vengono poi mostrati agli utenti in formato graduatoria,  mostrando i risultati secondo una valore di rilevanza. Più un risultato è consono alla parola chiave ricercata e in modo migliore verrà posizionato nei risultati delle pagine dei motori di ricerca.

Immaginiamo il WEB come una enorme rete metropolitana, ogni fermata è unica (una pagina, un documento PDF, un’immagine o un qualsiasi altro tipo di file). I motori di ricerca necessitano di una mappa dell’intera rete metropolitana di contenuti per potersi muovere liberamente in ogni direzione e sostare presso tutte le fermate. Questa mappa non è altro che la struttura dei link di tutti i siti del world wide web. La struttura di link del web serve a legare tutte le pagine insieme, creando appunto una grande mappa.

link building seofarming

I link sono il pane quotidiano dei Crawler o Spider, questi strumenti automatici dei motori di ricerca non fanno altro che scansionare di continuo l’intera mappa di documenti del web.

Una volta che i motori di ricerca hanno scansionato i documenti e le pagine dei siti internet, ne decifrano il codice (l’argomento) e lo conservano in enormi database. I motori di ricerca accedono a questi database per estrarne le pagine più inerenti e poterle mostrare al visitatore in base alla query scritta nel box di ricerca.

Per poter contenere questa immensa mole di dati in enormi database, contenenti miliardi di pagine, e poterla rendere accessibile ai visitatori in una frazione di secondo (il tempo necessario a premere invio o cerca), le società dei motori di ricerca posseggono e continuano a realizzare molti centri dati sparsi per il mondo. Questi centri dati sono composti da migliaia di computer e server capaci di elaborare grandi quantità di dati in una frazione di secondo. Quando un utente internet esegue una ricerca esige una immediata risposta. Pochi secondi di ritardo nel mostrare i risultati possono arrecare fastidio o malcontento ai visitatori.

I motori di ricerca non sono altro che macchine di risposta. Quando una persona esegue una ricerca online, loro non fanno altro che due operazioni: estraggono dai centri dati i contenuti più inerenti alla parole ricercate e li classificano nella SERP in base alla loro popolarità. Qui entra in gioco la SEO, una buona strategia SEO aiuta a creare popolarità e rilevanza ad un sito web.

Come fanno i motori di ricerca a determinare la pertinenza e la popolarità di un sito?

Nei primi anni dell’era internet i motori di ricerca posizionavano semplicemente una pagina purchè questa conteneva le parole chiave ricercate, restituivano una lista di siti senza una vera logica di posizionamento. Difatti nei primi anni di vita del web i risultati dei motori di ricerca avevano un valore molto limitato. Nel corso degli anni il modo di scansionare il web da parte dei motori di ricerca si è evoluto moltissimo. Oggi il posizionamento e l’indicizzazione di una pagina web viene determinata da centinaia di fattori che ne influenzano la popolarità e l’autorevolezza. Vedremo in questa guida quali sono i fattori principali di posizionamento.

I motori di ricerca in genere danno per scontato (o quasi) che più un sito è popolare, tanto più di valore saranno le pagine e i documenti in esso contenuti. Questa affermazione ha riscontrato un discreto successo in termini di soddisfazione presso gli utenti intenti a leggere i risultati dei motori di ricerca.

La popolarità e rilevanza di un sito non sono determinati manualmente dal webmaster, tutt’altro. A stabilirne il valore e la qualità dei siti web ci pensano dei sofisticati e segreti algoritmi. Sono questi algoritmi a determinare l’indicizzazione e il relativo posizionamento in SERP dei siti internet. Queste complicate formule matematiche comprendono centinaia di variabili. La SEO punta proprio a rendere appetibile un sito a questi “misteriosi” algoritmi!

Vai al Capitolo 2 – Contenuti SEO Friendly

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here