USB 3.0 l’alta velocità è servita!

USB 3.0 cos’è e come funziona.

 

usb 3.0 seofarming

La porta USB, acronimo di Universal Serial Bus, è uno standard di comunicazione (nato nel 1997) utile a collegare le periferiche al computer. Un connettore unico ed una sola interfaccia standard, permettono di connettere più periferiche contemporaneamente al pc. La USB collega periferiche quali mouse, memorie, tastiera, scanner, casse acustiche, stampanti, smartphone e televisori. La porta USB aumenta notevolmente le funzionalità plug and play, consentendo difatti di collegare o scollegare i dispositivi connessi senza dover riavviare il computer. Tuttavia, la porta USB non è in grado di trasmettere i segnali video, per i quali è stata creata l’interfaccia di connessione HDMI. Questo tipo di connettore ha raggiunto una diffusione davvero capillare. La quasi totalità dei dispositivi informatici e tecnologici in vendita dispone almeno di ingresso USB. Oggi, persino le automobili possiedono entrate USB per il navigatore e l’impianto stereo (per collegarci magari una pendrive o un iPod), alcuni modelli di lusso dispongono di porte USB anche per la TV.

Le velocità dello standard di comunicazione USB

Il primo standard di comunicazione seriale, ovvero USB 1.0, raggiungeva la velocità di 1,5 Mbit/s. Dopo la comparsa della porta USB 2.0, datata all’aprile del 2000 e recante un aumento della velocità di trasferimento fino a 480 Mbit/s, fa capolino anche la versione USB 3.0. Il debutto è avvenuto nell’agosto del 2008 e la velocità di trasferimento è stata migliorata fino a raggiungere i 4.8 Gigabyte per secondo, un incremento davvero notevole. Questa versione supporta i connettori di tipo C, inaugurati nel 2014 e dotati di due gruppi di 12 pin che ne permettono la reversibilità. Ogni pc di nuova generazione possiede almeno una porta USB 3.0 inglobata nella scheda madre.

  • USB 1.0 velocità di trasferimento fino a 1,5Mb/s
  • USB 2.0 velocità di trasferimento fino a 480Mb/s
  • USB 3.0 velocità di trasferimento fino a 4,8Gb/s

Le differenze che intercorrono fra USB 2.0 e USB 3.0

La USB 3.0 è una porta adatta allo scambio dati ad alta velocità, che permette di copiare o trasferire i file in un lasso di tempo nettamente inferiore rispetto a quanto ne impiegava la vecchia USB 2.0 (è circa dieci volte più veloce). Oltre alla quantità di dati, è maggiore anche l’energia trasferita e ne consegue una netta riduzione dei tempi di carica del telefonino o dello smartphone. Ovviamente, USB 3.0 supporta anche dispositivi che hanno bisogno di una tensione inferiore (essendo retrocompatibile), regolando e riducendo automaticamente la quantità di energia senza rischiare così di bruciarli. L’incremento della velocità di USB 3.0, nello scambio dei dati fra diversi dispositivi, dipende in massima parte dall’impiego di particolari connessioni ottiche inglobate all’interno della porta. Come avvenuto prima, anche USB 3.0 mantiene la retro-compatibilità con le precedenti tecnologie 2.0 ed 1.0.

Potenzialità e supporti necessari all’utilizzo di USB 3.0

Ad oggi la versione più utilizzata è la USB 2.0, tuttavia, la maggior parte dei dispositivi elettronici in commercio è dotata della tecnologia avanzata 3.0 ed in minima parte della versione aggiornata 3.1. Per sfruttare al meglio la velocità della USB 3.0, è necessario disporre di 3 tipi di supporti differenti:

  • porta USB 3.0 sul PC,
  • driver computer o periferica aggiornati alla versione 3.0,
  • dispositivi compatibili da collegare al computer.

usb 3.0 SS

La presenza delle porte USB 3.0 sul PC viene indicata dalle apposite scritte “USB 3.0” o “SS” e dal colore blu della stessa porta (quelle di colore bianco o nero sono porte USB 2.0). Chi utilizza un computer portatile con USB 2.0, può tuttavia aggiornare quest’ultimo impiegando una scheda d’espansione ExpressCard, ammesso che esista uno slot laterale per inserire la scheda. Se si intende utilizzare USB 3.0 ma si dispone ancora di Windows 7, XP o Vista, è necessario installare il driver già incluso negli aggiornamenti di sistema. Il test migliore per verificare la bontà della velocità dell’ USB 3.0 è provare il trasferimento di file dal PC ad una periferica di archiviazione di massa di ultima generazione. Chi possiede un pc con porte aggiornate e volesse godere della rinnovata velocità di trasferimento, dovrà procurarsi un hard disk esterno compatibile o una pendrive, così da poter raggiungere un traffico di oltre 100 Megabyte al secondo nel trasferimento di file 🙂 Una velocità che fino a pochi anni fa era solo un sogno.

Scopri il futuro prossimo dell’ universal serial bus.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here