Replytocom in WordPress

 ?replytocom in WordPress

?replytocom wordpress

WordPress offre ai propri utilizzatori la possibilità di attivare i commenti nidificati. Cosa sono i commenti nidificati e come si differenziano dai commenti tradizionali? I commenti tradizionali vengono elencati uno sotto l’altro in ordine cronologico. I commenti nidificati in WordPress invece offrono la possibilità di inserire un commento di risposta esattamente sotto al commento cui rispondiamo. Tale funzione offre al lettore la possibilità di avere una panoramica completa e chiara della discussione. Quando si risponde ad un commento si genera un URL ?replytocom Nonostante WordPress assegna a questi particolari URL il tag noindex, molto spesso si hanno comunque problemi nell’ indicizzazione del nostro sito (contenuti duplicati) e con il crawler di Google.

I principali problemi relativi alle variabile ?replytocom :

Crawl Google gestito male: avere molti parametri url ?replytocom vuol dire sottrarre energia al crawl di Google. Il crawler si dedica alla scansione di tutti i commenti nidificati e non scansiona a dovere i restanti url utile del nostro sito (pagine e post importanti).

Indicizzazione contenuti duplicati: far scansionare e indicizzare al crawler di Google i nostri URL ?replytocom significa mostrare nella SERP, a chi ricerca mezzo il motore di ricerca, molti risultati duplicati e di basso valore (commenti degli utenti).

Risulta quindi essenziale tenere d’occhio le variabili ?replytocom e gestirle nel migliore dei modi per evitare problemi al nostro amato sito, anche in visione di una ottimizzazione SEO. I modi principali e sicuri per meglio gestire questo tipo di URL sono due: la Google Search Console e il plugin di WordPress Seo by Yoast.

1 – Disabilitare la variabile ?replytocom in Google Search Console (ex Google Strumenti Webmaster)

Per effettuare la modifica dei replytocom bisogna avere un account Google Search Console, se non ne hai uno registra subito un account e collegaci il tuo sito. Accedi a Google Search Console, dal menu di sinistra seleziona dall’elenco Scansione, poi nel sotto menù seleziona Parametri URL. Nella schermata che si aprirà potrai vedere tutti i ?replytocom che il robot di Google ha individuato durante la scansione dei file del tuo sito. Clicca su modifica/reimposta, lo trovi sulla destra della pagina. Dal menù a tendina che visualizzi seleziona la voce: “No, non influisce sui contenuti della pagina“. Ora non ti resta che cliccare sul bottone Salva.

Di seguito alcune schermate visive per semplificarti il lavoro 🙂

modificare parametri url replytocom seofarming

 

replytocom google strumenti webmaster seofarming

 

eliminare url replytocom da consolle google strumenti webmaster seofarming

 

2- Rimuovere le variabili replytocom in WordPress tramite il plugin SEO by Yoast

Non hai ancora installato il Plugin WordPressSeo by Yoast? Scaricalo subito e dopo segui questa semplice procedura. Accedi al pannello di controllo del tuo sito WordPress, dal menu sulla sinistra seleziona la voce relativa al plugin Seo by Yoast. Ora seleziona nel sottomenu la voce Avanzato, nella schermata che si apre dal menu in alto seleziona la scheda Permalinks. Nella pagina che si aprirà spunta la casella: rimuovi le variabili ?replytocom. Ora non ti resta che salvare.

Questa semplice impostazione previene le repliche annidate quando un utente ha JavaScript disabilitato ma, su grandi siti, può anche significare un grande miglioramento dell indicizzazione da parte dei motori di ricerca quando si hanno moltissimi commenti.

Di seguito due immagini esplicative.

 

gestire replytocom in wordpress con plugin Seo Yoast

 

attivare replytocom in wordpress con plugin Seo Yoast

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here